Walter De Benedetto è innocente. Assolto il disabile che coltivava la cannabis per curarsi
Cultura e Società

Walter De Benedetto è innocente. Assolto il disabile che coltivava la cannabis per curarsi

VITTORIA! ASSOLUZIONE PIENA PER WALTER DE BENEDETTO

È una decisione storica quella che ha assunto oggi il Tribunale di Arezzo: Walter De Benedetto è innocente.

Walter, disabile, ha coltivato la Cannabis per curare le sue patologie. È stato indagato per coltivazione e spaccio di stupefacenti, ma oggi è arrivata l’assoluzione piena, un risultato straordinario che mette nero su bianco il diritto di coltivare Cannabis per i malati che ne vogliono fare uso.

Walter ha utilizzare la marijuana per lenire i terribili dolori dovuti alla sua malattia, piuttosto che curarsi con farmaci sintetici, ma le quantità prescritte dai medici però non sono però facilmente reperibili nei canali tradizionali di approvvigionamento dei farmaci. Perciò aveva iniziato a coltivarla. Nell’ottobre del 2019, svolgendo controlli in seguito ad una segnalazione di un vicino di casa (complimenti al genio), i carabinieri avevano sequestrato – applicando una legge insensata, ma non è certo colpa loro – l’intera serra. E Walter, assieme all’amico che lo aiuta annaffiando le piante, era finito a processo.

La decisione odierna del tribunale di Arezzo ha posto fine al suo ingiusto calvario, e deve essere un monito al legislatore di intervenire sulla regolamentazione della cannabis.

Una sentenza destinata a fare Storia, oltre che giurisprudenza. Alla faccia del falso moralismo dei vari Salvini, Meloni, Pillon, Giovanardi ecc……

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *