1 min di lettura

L’obiettivo dello studio, tra i quattro approvati a livello nazionale, è la messa a punto di nuovi prodotti e protocolli per la tutela del patrimonio archeologico azero

Il progetto Sviluppo di nuovi prodotti e protocolli per il consolidamento di materiali in terra cruda” dell’Università della Calabria ha vinto il bando promosso dalla Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese del ministero degli Esteri e dall’Accademia Nazionale delle Scienze dell’Azerbaijan.

Si tratta di uno dei quattro progetti ammessi a livello nazionale al termine della selezione e sarà finanziato nell’ambito dell’accordo di collaborazione culturale, educativa, scientifica e tecnologica sottoscritto da Italia e Azerbaijan.

Il professor Mauro La Russa – docente del Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienze della Terra dell’Unical – è il responsabile scientifico del progetto, che per gli anni 2021-23 studierà la messa a punto di nuovi prodotti consolidanti e nuovi protocolli per il consolidamento del patrimonio archeologico presenti in territorio azero.

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi un commento!
Per favore inserisci qua il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.