FeaturedPoliticaPolitica Nazionale

Toninelli e quel pugno chiuso sul condono

Il decreto su Genova e altre emergenze è finalmente legge, tre mesi dopo del crollo del Ponte Morandi. Il provvedimento era passato alla Camera il primo novembre, dopo una seduta notturna.

Polemiche per il pugno chiuso del Ministro ai Trasporti e Infrastrutture Danilo Toninelli, subito dopo l’approvazione del documento. Nell’emiciclo scoppia la bagarre, al punto che la presidente Elisabetta Casellati è costretta a sospendere la seduta.

Sinceramente non si capisce quel pugno chiuso a chi fosse rivolto, il decreto Genova è un atto dovuto che qualsiasi Governo sano di mente(???) aveva il dovere di adottare.

Forse Toninelli esulta per il condono su Ischia votato insieme ai colleghi della Lega, di Fratelli d’Italia e di alcuni senatori campani di Forza Italia??

Da notare l’assenza dei dissidenti 5stelle, il senatore Gregorio De Falco non è in aula durante la votazione, insieme a lui Ciampolillo, Saverio De Bonis, Luigi Di Marzio, Elena Fattori, Michele Giarrusso, Cinzia Leone, Paola Nugnes e Mario Turco.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Featured

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *