Cultura e Società

Sulle tracce di Galileo: il più grande scienziato di tutti i tempi

Il 15 febbraio 1564 nasce a Pisa Galileo Galilei, il padre della scienza moderna 

Galileo Galilei è universalmente considerato il padre della scienza moderna: astronomo, fisico, ma anche matematico e filosofo. Nacque a Pisa il 15 febbraio 1564, dal musicista Vincenzo e da Giulia Ammannati e morì ad Arcetri l’8 gennaio 1642.

È il primo scienziato veramente moderno per l’importanza da lui data all’applicazione sperimentale nella costruzione della scienza. Il suo metodo, di considerare soltanto quelle ipotesi che si possono verificare direttamente con un esperimento, è quello ancora oggi seguito per giudicare la validità di una teoria. Galileo Galilei ha compiuto incredibili scoperte che contribuirono in maniera determinante al progresso scientifico. A lui si devono alcune tra le più importanti scoperte e innovazioni, come il l’invenzione del telescopio per l’osservazione e lo studio della volta celeste.

Le teorie astronomiche di Galileo Galilei vengono ben presto ritenute però incompatibili e in contrasto con l’insegnamento della Chiesa, basato sulla scienza dell’antichità. Per la Chiesa, la terra era immobile e al centro dell’universo, mentre i pianeti e il sole le ruotavano intorno. Un grande astronomo contemporaneo di Galileo, Niccolò Copernico, aveva dimostrato che ciò non era vero. Galileo accolse le tesi di Copernico e le divulgò, supportando quindi l’idea – corretta – dell’esistenza di un sistema solare eliocentrico. Per le sue affermazioni e le sue idee filosofiche fu accusato di essere un eretico e un sovvertitore dell’ordine cosmico teorizzato dalle Sacre Scritture.

Fu processato e condannato alla prigione a vita. Si racconta che, davanti al Tribunale dell’Inquisizione, dopo aver abiurato ciò che sapeva, essere vero, cioè che la terra si muove, Galileo abbia mormorato “Eppur si muove”.

Soltanto 359 anni dopo la sua morte (1992) la Chiesa ha riconosciuto formalmente la grandezza di Galileo Galilei, “riabilitandolo” e assolvendolo dall’accusa di eresia.

“Le cose sono unite da legami invisibili. Non puoi cogliere un fiore senza turbare una stella.” – Galileo Galilei –

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *