Cronaca LocaleSport e benessere

Rende Calcio: La storia dei tanti soffocata dagli interessi dei pochi

Sembra non aver  fine, questa assurda odissea patita dal Rende Calcio.

Una piaga che sta mortificando non solo la squadra, che stenta ad esprimersi con convinzione, ma un’intera città. Da tempo i tifosi lamentano questa assurda e paradossale situazione che costringe il Rende Calcio a giocare questo campionato perennemente in trasferta, una squadra senza motivazioni,  ma soprattutto senza un progetto credibile che possa metterla in condizione di giocare una stagione tranquilla e serena.

Ma a quale scopo? Qual è il fine di questa dirigenza  talmente sadica e masochista, che sacrifica il sogno e i progetti sportivi di una squadra e di conseguenza di un’intera città?

Ebbene tutto nasce e si sviluppa, matura e prende forma all’alba della scorsa tornata elettorale, quando interessi pubblici e privati si intersecano “amorevolmente” in un circolo vizioso sorretto da voti e futuri guadagni. È  cosi che magicamente la promessa di un cospicuo impegno elettorale si traduce in una concessione secolare di un terreno( 99 anni) con in aggiunta, se le cose dovessero andare bene, di una altra piccola concessione quinquennale (L’Azzurra), come ciliegina sulla torta; tutto ciò senza una progettualità definita nei dettagli,che non segue assolutamente il piano di sviluppo territoriale; uno stadio nuovo( 10.000 posti circa) con annesso centro commerciale, che dista a pochi metri di distanza da uno dei centri commerciali più grandi e belli del meridione, il Metropolis , è un progetto fallimentare.

Ad oggi il sindaco Manna ha dichiarato che sta rivalutando il  progetto e riesaminando i termini dell’affidamento, cosa che probabilmente doveva essere fatta molto prima del “conferimento secolare”. Ma si sa l’elezioni sono nella più machiavellica ipotesi, una guerra dove tutto è concesso, l’importante alla fine è vincere.

Il problema è che il Rende Calcio continua a perdere, vittima di questa ridicola e assurda vicenda che mortifica sogni e speranze dei tanti tifosi e di un’intera città, soffocati dalla vacua e subdola brama di potere e di denaro dei soliti pochi.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *