Cronaca Locale

Rende: Tarda a partire il servizio di refezione scolastica, genitori e lavoratori attendono chiarimenti dalla SIARC

Dopo una serie di segnalazioni, abbiamo deciso di approfondire la strana situazione inerente al servizio di refezione scolastica che interessa gl’istituti del comune di Rende.

Ieri è iniziato l’anno scolastico, i piccoli studenti rendesi hanno riempito gli istituiti della città, che dovrebbero essere già provvisti di tutti i servizi che spettano di diritto agl’alunni; tra cui la possibilità di poter usufruire del servizio di mensa scolastica, che stranamente ancora non è presente.

Il servizio di refezione scolastica dell’anno passato, è stato gestito dalla SIARC, una società catanzarese, che da quanto ci risulta non brilla in comportamenti eticamente corretti, specie con i lavoratori, che tuttora ricevono un trattamento che li costringe a vivere nell’incertezza e nella speranza(augurandoci che non sia una falsa speranza).  Queste persone, sulle cui spalle pesano responsabilità familiari, hanno lavorato impeccabilmente un anno intero per questa società,  già bistrattati da continui ritardi sui pagamenti, sono sottoposti a regime di sospensione,  in attesa di chiarimenti sulla loro futura posizione lavorativa.

Essendo sospesi e non licenziati, questi lavoratori, non solo non percepiscono le mensilità che gli spettano, ma non possono  nemmeno usufruire della disoccupazione, rimanendo dunque paralizzati  nel limbo dell’incertezza economica e lavorativa.

Attualmente la società vincitrice del servizio di refezione scolastica è nuovamente la SIARC, un segnale positivo per le speranze dei lavoratori sospesi, perché siamo sicuri e convinti che una società seria come quella sopracitata, coprirà  tutte le inadempienze,  e che l’amministrazione comunale di Rende vigilerà su tale situazione garantendo non solo una corretta funzionalità del servizio, ma soprattutto il rispetto dei lavoratori e dei bambini.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *