Rende, Principe:”Castello Normanno, necessaria ristrutturazione antisismica”
PoliticaPolitica Locale

Rende, Principe:”Castello Normanno, necessaria ristrutturazione antisismica”

“Per responsabilità istituzionale mi vedo costretto a sollevare, ancora una volta, il caso del castello Normanno-Svevo di Rende storica. Il maniero presenta una struttura mista con pareti portanti in muratura e torre civica, cordolo e travi di copertura in cemento armato. La tipologia strutturale, quindi, più pericolosa in caso di sisma” queste le perplessità espresse del riformista Sandro Principe.

Il comune a guida riformista ottenne dalla Regione un milione e mezzo di euro per ristrutturare il castello e provvide subito ad appaltare la progettazione dell’opera. I professionisti, vincitori della gara, consegnarono al Comune un progetto che prevedeva la demolizione di tutte le parti in cemento armato da sostituire con una copertura leggera in travi di legno e coppi.

Nonostante tutto ciò, la direzione regionale dei beni culturali ha appaltato una ristrutturazione del castello che si limita “a fare il trucco al vecchio signore”, omettendo la necessaria ristrutturazione antisismica dello stesso. Un vero e proprio delitto di questi tempi.

Chiedo, pertanto, l’intervento urgente del direttore regionale dei beni culturali Patania,del sovrintendente Dott. Francesco Canestrini e del Sig.Sindaco di Rende, affinché siano eseguiti sul castello Normanno-Svevo, prioritariamente, lavori di ristrutturazione antisismica.

Il Sindaco farebbe bene ad investire della questione, oltre il dirigente comunale competente, anche i responsabili dell’INGV-Istituto di Geofisica e Vulcanologia, con sede in un immobile comunale, poiché il territorio di Rende è classificato ad alto rischio sismico.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Politica

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *