1 min di lettura

FONTE: www.quicosenza.it (riportato integralmente)

Prosegue a passo spedito l’iter progettuale che vedrà a breve compiuta la bretella viaria di collegamento della nuova stazione ferroviaria in località S. Maria di Settimo con l’Università degli Studi della Calabria

RENDE – A darne notizia su Facebook è il sindaco di Rende, Marcello Manna sottolineando che nella scorsa giunta è stato approvato il progetto di fattibilità tecnica necessario alla realizzazione dell’opera strategica, insieme allo svincolo autostradale di Settimo, per la riorganizzazione dei sistemi di trasporto di interesse regionale nella macro-area nord che connette il sistema territoriale dell’alto tirreno con l’area urbana Cosenza-Rende e con la sibaritide e l’area urbana di Corigliano-Rossano.

“Il progetto, finalizzato al decongestionamento dal traffico veicolare della località Quattromiglia di Rende, consiste in una nuova bretella viaria di collegamento diretto della stazione ferroviaria all’Università degli Studi della Calabria – ha spiegato invece l’assessore ai lavori pubblici Pino Munno- per l’importo complessivo di € 2.250.000,00, con fondi gravanti sull’Asse 7 – Obiettivo specifico 7.4 – Azione 7.4.1 del Piano di Azione e Coesione (PAC) Calabria 2014-2020”.

“Con questi nuovi collegamenti viari si avvia concretamente il discorso sulla pianificazione integrata del sistema dei trasporti, componente significativa per migliorare la vivibilità urbana. Partire da una mobilità urbana moderna, efficiente e sostenibile significa proiettarsi verso una concezione di città smart e aperta ai territori che la circondano”.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi un commento!
Per favore inserisci qua il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.