Rende: Perché l’ASD Città di Rende non può giocare nella struttura sportiva del centro storico?
Cronaca Locale

Rende: Perché l’ASD Città di Rende non può giocare nella struttura sportiva del centro storico?

Rende. Dopo la lettera segnalazione giunta nelle scorse settimane in redazione, che descriveva il degrado e l’abbondono in cui versano i campetti del centro storico (https://liberarende.it/12468-2/), abbiamo deciso di indagare, effettuando un sopraluogo nella struttura, constatandone l’effettivo stato d’incuria e di abbandono. In più siamo andati a verificare sull’Albo pretorio del Comune se esistessero bandi in merito, e abbiamo trovato alcune det. dirigenziali del 2019 in cui si procedeva a determinare una manifestazione d’interesse per la concessione in gestione ed uso dell’impianto sportivo comunale, ma non si sa per quale oscura ragione, la procedura non è andata avanti ed oggi la struttura comunale versa in uno stato di totale decadimento.

La cosa più anomala in realtà è la motivazione che spinge il Sindaco e l’assessore al ramo Gagliardi a non prendere in carico la situazione della struttura ed affidarla ad una società sportiva seria, consolidata e che porta il nome della città, come ad esempio: L’ASD Città di Rende, una società sportiva di calcio a 5, che a causa dell’indifferenza delle istituzioni è costretta a giocare a Cosenza, precisamente Portapiana. L’odissea di questa realtà sportiva inizia due anni fa quando le promesse dell’allora assessore allo sport Rausa, rimasero fumose illazioni, e la squadra da due anni come un nomade itinerante, gioca dove può.

il campetto abbandonato della struttura sportiva di via Vanni

 

Questa imbarazzante situazione, considerata la millantante città dello Sport 2023, potrebbe risolversi celermente, concedendo la gestione della struttura del centro storico alla suddetta società sportiva, così da farla giocare nel bellissimo scorcio del borgo antico, che ne gioverebbe in termini di riqualificazione e vivibilità.

Ricordiamo che secondo l’articolo 90 comma 25 “Ai fini del conseguimento degli obiettivi di cui all’articolo 29 della presente legge, nei casi in cui l’ente pubblico territoriale non intenda gestire direttamente gli impianti sportivi, la gestione è affidata in via preferenziale a società e associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e Federazioni sportive nazionali, sulla base di convenzioni che ne stabiliscono i criteri d’uso e previa determinazione di criteri generali e obiettivi per l’individuazione dei soggetti affidatari”.

 Dunque senza alcuna nota polemica, ci rivolgiamo al Sindaco e al consigliere delegato Gagliardi, affinché prendano in considerazione la proposta di far giocare L’ASD Città di Rende nella struttura sportiva del centro storico, ponendo fine una volta per tutte a questa imbarazzante situazione.

 

 

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *