Rende: Il Sindaco, il dissesto e la “vittoria di Pirro”
PoliticaFeaturedPolitica Locale

Rende: Il Sindaco, il dissesto e la “vittoria di Pirro”

Libera lettera: “Siamo estremamente contenti  della sentenza emessa dalla Corte dei Conti , che ha cosi scongiurato il dissesto finanziario del Comune; e ne siamo felici soprattutto per i cittadini( noi compresi) nella peggiore delle ipotesi il dissesto avrebbe gravato sulle nostre tasche e non sicuramente su quelle di altri”

Siamo però altrettanto sconcertati dalla pomposa esultanza del Sindaco e del suo entourage, poiché non riusciamo bene a comprendere cosa effettivamente ci sia da festeggiare. Sarà forse che noi calabresi siamo un popolo dimenticato da Dio, denigrato e manipolabile, dove  sventare un eventuale dissesto equivale ad un traguardo raggiunto, piuttosto che un normale e “virtuoso” percorso amministrativo.

Ci saremmo aspettati una simile esultanza, qualora si fossero manifestati interventi consoni e utili allo sviluppo della città, investimenti che possono contribuire a migliorare la vivibilità dei cittadini, ma va bene  pure l’inaugurazione di una qualsivoglia opera;ma entusiasmarsi trionfalmente per aver scongiurato il dissesto finanziario pare un atteggiamento alquanto ridicolo.

Il problema, se proprio si vuole parlare di “trasparenza”, è capire come si è giunto fino a questo punto; come mai la Corte dei Conti ha rilevato delle irregolarità in merito agli ultimi anni amministrativi, e soprattutto capire con chiarezza, quale sia l’attuale situazione finanziaria della città. Negl’anni passati il Sindaco e suoi tecnici hanno più volte asserito che il comune uscirà dal predissesto con sette anni di anticipo; oggi s’è fortunatamente scongiurato il dissesto, ma allora qual è la verità? Che fine ha fatto il piano di riequilibrio finanziario?

Il Sindaco afferma che la città riprenderà il suo cammino virtuoso, che si attende però da circa sei anni oramai, ma un Comune  attenzionato che ha scampato per poco il dissesto finanziario quanto sarà veramente libero di azzardare investimenti produttivi sul territorio?

Ora speriamo che l’amministrazione comunale inizi a lavorare seriamente, piuttosto che lanciarsi in trionfalismi simili ad una cosiddetta “vittoria di Pirro”

L’euforia per aver scongiurato il peggio…. Equivale comunque ad una magra consolazione..

lettera firmata

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Politica

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *