Rende, Fed. Riformista: “Manna non ha una sua visione programmatica, è in preda all’isterismo e alla confusione”
PoliticaPolitica Locale

Rende, Fed. Riformista: “Manna non ha una sua visione programmatica, è in preda all’isterismo e alla confusione”

Crediamo sia inutile, e forse anche dannoso, per la nostra città, pensare a una replica ad una maggioranza arrogante e priva di qualsiasi cultura del confronto politico.

Basta vedere un video di quelli che sono i lavori consiliari, o leggere un articolo sui quotidiani, per capire come sia ormai uso di Manna e dei suoi replicare con isterismo, rinunciando ad entrare nel merito dei problemi.

La mediocrità, quella vera, sta nel tacere in consiglio comunale rispetto ad interventi che mettono a nudo le contraddizioni di questa maggioranza. Leggiamo di un Sindaco Manna che è a favore di un ospedale pubblico presso l’università, lo stesso sindaco al quale la minoranza ha dovuto chiedere un consiglio comunale sul nuovo ospedale pubblico e ad oggi ancora nulla ha fatto se non concedere “deroghe” alle vigenti norme urbanistiche, per l’ospedale privato. Stesse contraddizioni emerse nella vicenda della gestione degli impianti sportivi o sulla ben più preoccupante problematica emersa dalla deliberazione nr 120 del 2019 della Corte dei Conti, che ha sbugiardato Manna e chi diceva che i problemi finanziari dell’ente erano stati risolti e si parlava di uscita anticipata dal predissesto. Tutto falso.

La verità è che Manna non ha una sua visione programmatica e quando prova ad esprimere un qualcosa che si possa avvicinare a questa, deve fare prestito delle idee e dei programmi dei riformisti. Vedi vicenda Ospedale. In questo, certo, il Laboratorio delle mancate idee, non gli è stato di aiuto. Ma non se ne faccia una colpa ai riformisti. Possiamo pensare ad organizzare un Master, per insegnare, questo si, quello che Rende è stata nell’ambito dell’area urbana e della regione.

Federazione Riformista di Rende

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Politica

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *