Cronaca Locale

Rende: “Calabra Maceri brucia e noi respiriamo porcherie. Vero amministrazione latitante”

Rende: “Calabra Maceri brucia e noi respiriamo porcherie”.

Questo il commento di uno dei concittadini, Francesco Palummo,  residenti nella zone limitrofe all’impianto di smaltimento rifiuti della Calabra Maceri, che continua La Calabra Maceri brucia da ieri sera queste sono le ceneri cadute e che stanno ancora cadendo sulle nostre case e nei nostri giardini. Loro verranno risarciti da qualche assicurazione noi respiriamo porcherie e basta come al solito nel silenzio di tutti tanto siamo solo numeri. Vero Amministrazione latitante?

Disastro che desta enorme perplessità fra i cittadini per l’impatto ambientale e salutare, ricordiamo che nella zona interessata oltre ad essere presente il più grande impianto di smaltimento rifiuti della Calabria, che grazie al Sindaco Manna, dimissionario dalla Presidenza Ato, ha trasformato Rende nella più grande pattumiera del meridione, si trova anche la centrale Biomasse, e le piscine di quel mostro ecologico chiamato Legnochimica. Dunque paure e preoccupazioni più che giustificate di una cittadinanza presa in giro dall’imbarazzante silenzio amministrativo perpetuato nel corso degli anni. Così commenta Maurizio Bolognetti:

“Mi sarei aspettato un comunicato di Arpacal che al momento non c’è stato. Intanto come da copione leggo il rassicurante comunicato della Calabra Maceri. Con il dovuto rispetto le rassicurazioni dovrebbero opportunamente giungere dagli enti deputati al controllo e alla tutela della salute pubblica. E possibilmente corredati dai rilievi effettuati e dai dati sulla qualità dell’aria.  I “nasi elettronici” dei cittadini del Comune di Rende e del Comune di Montalto uffugo, intanto, hanno rilevato una qualità dell’aria non eccelsa.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *