2 min di lettura

Con i campionati dell’alto livello appena conclusi, non si esaurisce di certo l’attività sportiva delle bocce Calabria. Domenica 20 settembre è infatti in programma la gara regionale a coppie organizzata dalla società bocciofila Santa Rita di Montalto Uffugo (Cs), in collaborazione con il Comitato provinciale di Cosenza della Federbocce.

Terza gara ufficiale in Calabria post lockdown, il torneo di Santa Rita, rivolto a giocatori di Serie A1, A, B, C e D, vedrà al via ben 308 atleti (per 154 coppie) provenienti da tutta la Calabria e da altre regioni del Sud Italia, in rappresentanza di diverse società autorevoli del panorama nazionale: dai plurititolati fratelli D’Alterio (Giuseppe della Monastier TV e Pasquale di santa Chiara Na)a Luigi Coppola (Monastier TV), da Alfonso Mauro (Santa Chiara) a Giuseppe Pappacena (Kennedy Na), da Domenico Mauro (Capitino Frosinone) a Francesco Santoriello (E. Millo – Sa). Per le numerose partecipazioni grande è quindi la soddisfazione della società Santa Rita del presidente Pasqualino Barcello e del tecnico responsabile tecnico Renato Guerino.

La manifestazione sarà anticipata sabato 19 settembre con una ricca anteprima che vedrà l’esibizione di 32 formazioni. Domenica 20, invece, le partite eliminatorie si disputeranno a partire dalle ore 9 del mattino sui campi provinciali di diverse bocciofile quali Città di Acri, Santa Rita, S.B. Spezzano Albanese, San Giovanni in Fiore, Città di Rende, Città di Cosenza, San Paolo Cosenza, Soc. Bocc. Belvedere Marittimo, S.C. Città di Montalto Uffugo, Città di Laurignano, Bocc. Garofalo di Castrolibero, Bocc. Italia – Cs, Città di Mendicino.

Quarta e quinta partita in programma il pomeriggio dalle 15 pomeriggio nei bocciodromi di Rende, Santa Rita, Montalto, mentre la finale è in programma alle 19.30 in casa di Santa Rita.

Il direttore di gara sarà l’arbitro nazionale della Federbocce Emilio Segreti.

Naturalmente la manifestazione si svolgerà secondo le linee guida della Federazione Italiana Bocce relative al contenimento dell’emergenza Covid-19.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi un commento!
Per favore inserisci qua il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.