Cronaca Locale

Maxi inchiesta sulle Petrol-Mafie: 71 misure cautelari contro Camorra e ‘Ndrangheta

Un’alleanza tra clan camorristici, ‘ndrine calabresi e imprenditori per gestire il traffico illegale dei prodotti petroliferi. Oltre 70 arresti e sequestri per 1 miliardo di euro in tutta Italia. È il risultato dell’operazione “Petrolmafie spa” eseguita dai finanzieri dello Scico e dai carabinieri del Ros al termine di un lungo lavoro d’indagine che ha visto coinvolte le Dda di Reggio Calabria, Catanzaro, Napoli e Roma, coordinate dalla Procura nazionale antimafia guidata da Federico Cafiero De Raho. Gli investigatori hanno accertato l’esistenza di una “gigantesca convergenza di strutture e pianificazioni mafiose originariamente diverse nel business della illecita commercializzazione di carburanti e del riciclaggio di centinaia di milioni di euro in società petrolifere intestate a soggetti insospettabili”. Le procure contestano a vario titolo agli indagati le accuse di associazione a delinquere di stampo mafioso, riciclaggio e frode fiscale di prodotti petroliferi.

Gratteri: “Indagine dimostra la grande sinergia tra le mafie italiane”

Sul versante delle indagini sulla ‘ndrangheta, l’inchiesta, avviata nel giugno 2018 dalla Dda di Catanzaro quale prosecuzione dell’operazione “Rinascita-Scott“, si è incentrata sulle figure di alcuni imprenditori vibonesi, attivi nel settore del commercio di carburanti, ritenuti espressione della cosca Mancuso di Limbadi, e collegati alle articolazioni Bonavota, Anello e Piscopisani nel vibonese e Piromalli, Italiano e Pelle nel reggino. Sono stati accertati due sistemi di frode, riguardanti il commercio del gasolio, attraverso il coinvolgimento di 12 società, 5 depositi di carburante e 37 distributori stradali, elaborati, organizzati e messi in atto proprio dagli indagati. Oltre all’evasione dell’Iva e delle accise su prodotti petroliferi, l’associazione avrebbe commesso innumerevoli reati fiscali ed economici. La prima tipologia di frode consisteva nell’importazione, perlopiù dall’est-Europa, di prodotti petroliferi artefatti e oli lubrificanti, successivamente immessi in commercio come gasolio per autotrazione.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *