3 min di lettura

l Leo Club Cosenza “Marlena Parisi”, tra le varie attività sociali, ha progettato il restauro di una pala d’altare raffigurante San Giuda Taddeo, proveniente dall’antica Chiesa dello Spirito Santo in Cosenza, realizzata da Giovan Battista Santoro nel 1800.

Il trattamento consterà delle seguenti operazioni:
1) Intervento di rimozione e ricollocazione del dipinto dal sito originario; imballaggio del manufatto inclusi gli oneri relativi ai materiali da utilizzare(carta velina, millebolle, ecc.); eventuale velinatura e quanto altro occorre per riconsegnare il lavoro restaurato a perfetta regola d’arte.
2) Esecuzione di Test di valutazione di resistenza meccanica e delle reazioni dell’opera all’umidità, al calore e ai solventi organici.
3) Velinatura della superficie dipinta con carta giapponese e colletta passata a caldo o altro adesivo idoneo a proteggere la superficie.
4) Smontaggio della tela dal telaio

Leo Club Cossenza “Marlena Parisi”
5) Pulitura del retro con aspirazione della polvere e dei depositi coerenti e incoerenti
6) Fermatura del colore dal retro con colletta calda o altro adesivo per ripristinare la corretta adesione fra gli strati pittorici. Eventuale trattamento biocida
7) Esecuzione di inserti in tessuto impiegati per ricucire le lacerazioni del supporto tessile
8) Esecuzione di strip –lining .Saranno applicate fasce perimetrali di tessuto.
9) Rimontaggio della tela sul telaio originale
10) Svelinatura consistente nella rimozione della carta giapponese e della colla in eccesso con spugne intrise di acqua calda.
11) Pulitura
Pulitura chimico-meccanica eseguita per progressivo assottigliamento finalizzata alla rimozione degli strati soprammessi alla superficie (nerofumo, residui carbonizzati, vernici ossidate, ridipinture etc.) mediante l’uso di mezzi meccanici e l’impiego di opportune miscele di solventi disperse in emulsione cerosa o in solvent-gel o in altri supportanti
12) Stuccatura
Stuccatura eseguita con gesso di Bologna e colla di coniglio o con altro tipo di stucco al fine di colmare le fessurazioni sottili e le lacune di estensione e profondità varie.
13) Livellamento delle stuccature
Rasatura delle lacune stuccate eseguita con bisturi per restituire la corretta planarità alla superficie del dipinto.
14) Verniciatura intermedia della pellicola pittorica
Verniciatura in corso d’opera per nebulizzazione e /o a pennello con resina sintetica in eteri di petrolio
15) Integrazione pittorica
Integrazione pittorica delle lacune stuccate e delle abrasioni eseguita a velature, a puntinato o mimetico o selezione cromatica con acquerelli e con colori a vernice W&N.
16) Verniciatura finale della pellicola pittorica
Verniciatura finale mediante applicazione a per nebulizzazione di resine sintetiche o naturali in soluzione, con finalità di protezione e ristabilimento del corretto indice di rifrazione della superficie; L’intervento sarà eseguito al fine di restituire la corretta lettura cromatica dell’opera e consegnare il lavoro a perfetta regola d’arte.
Il trattamento previsto per il telaio originale invece:
1) Disinfestazione del telaio originale. Trattamento in anossia o con sostanza chimica .
2) Consolidamento del legno eroso.
Trattamento, laddove necessario, del consolidamento del legno oggetto di attacchi di insetti xilofagi. Tale intervento è finalizzato a ripristinare la resistenza del legno
3) Finitura protettiva del telaio originale. Stesura di film protettivo della superficie lignea
Scopo della nostra attività è quella di restituire alla cittadinanza questa pregevole Opera, sperando di poter usufruire dell’aiuto di più persone, associazioni, enti e fondazioni possibili!

Link della raccolta online :

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi un commento!
Per favore inserisci qua il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.