Altre Notizie

Il 26 novembre 1983, un furto da dieci tonnellate d’oro

Doveva essere un colpo facile, sostanzioso e veloce. E così è stato per i sei rapinatori entrati nel caveau della Brinks Mat, all’aeroporto di Londra, che una mattina si trovano davanti ben 6.800 lingotti d’oro pari a 26 milioni di sterline. Più ricco del previsto, ma non tanto veloce visto che si sono trovati a prelevare e trasportare quasi 10 tonnellate d’oro.

Fu il più clamoroso furto d’oro nella storia del Regno Unito. La mattina del 26 novembre 1983 – esattamente 36 anni fa – sei ladri penetrarono nel deposito della società Brinks Mat all’aeroporto londinese di Heathrow, grazie alla complicità di un addetto alla sicurezza. All’interno, pensavano di trovare tre milioni di sterline in banconote, ma la soffiata che li aveva spinti al colpo si rivelò sbagliata. In realtà, la stanza blindata custodiva un bottino ben più prezioso: tre tonnellate d’oro distribuite in 6.800 lingotti, più un ulteriore carico di diamanti e banconote. Valore totale: 26 milioni di sterline dell’epoca, pari a 101 milioni di euro attuali.

I ladri, piacevolmente sorpresi dalla scoperta, non erano attrezzati per un trasporto del genere… Ma come potevano rinunciare? Ad attenderli fuori da quel deposito, però, non c’era un lieto fine. Riuscirono in qualche modo a portar via tutto l’oro, ma non a coprire le proprie tracce. Dopo il furto – che ebbe immediatamente un’eco smisurata in Gran Bretagna, dove molti parlarono del “crimine del secolo” – Scotland Yard allestì una furibonda caccia ai sei uomini, e alla fine tutti i componenti della banda furono arrestati.

 

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *