Cultura e SocietàPolitica

Fridays For Future Cosenza: Rimodulare i fondi destinati alla metro per aiutare chi è in difficoltà e per finanziare un piano di mobilità sostenibile

Sarebbe stato bello se per una volta i sindaci di Cosenza e Rende avessero dato ascolto ai cittadini e alle cittadine PRIMA DI SVENTRARE VIALE PARCO E APRIRE L’ENNESIMO CANTIERE INUTILE.

Invece c’hanno dipinto per anni come “quelli/e che dicono NO a prescindere”.
Oggi invece pare sia abbastanza chiaro che la metro leggera Cosenza-Rende-Unical era un’opera ambientalmente ed economicamente insostenibile.

Grazie soprattutto al COMITATO NO METRO che dall’inizio alla fine si è battuto con tenacia per far emergere la verità e far trionfare la volontà popolare. Ora, i soldi che erano destinati a quest’opera si rimodulino per dare un aiuto alle persone più pesantemente colpite dall’emergenza Covid19 e per finanziare un piano di mobilità sostenibile.

Che ne dite di iniziare con il prolungamento della pista ciclabile di Viale Parco in modo che raggiunga Rende e l’Università della Calabria? Di un bike sharing comunale? E di sostituire i vecchi bus inquinanti e poco sicuri con bus elettrici? Però vogliamo risposte subito.

Fridays For Future Cosenza

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *