Politica Locale

Fed. Riformista: “Ospedale e facoltà di medicina all’Unical, opportunità per la Calabria”

Si resta increduli rispetto alla reazione scomposta da parte di associazioni localizzate nella città capoluogo, su quanto scritto nell’articolo a firma di Sandro Principe sulla questione Ospedale di Cosenza.

La necessità di localizzare la nuova struttura nei pressi dell’Unical, in un sito peraltro già disponibile, e inserire nella medesima azione programmatoria anche l’istituzione della Facoltà di Medicina a Cosenza, è argomento che merita un dibattito “alto”, che va oltre la difficile fase drammatica che stiamo vivendo oggi, proiettando le attuali necessità a tutela delle future generazioni ed evitando, in primis, gli strafalcioni fatti nel passato.

E’ fuorviante, ma anche fuori luogo, inserire in tale dibattito spinte campanilistiche a difesa di (specie ora) non si capisce cosa. Un cambio di passo sugli investimenti per la ricerca ed una maggiore capacità di formazione dei medici per e sul territorio, emerge oggi in tutta la sua attualità. Ed a tutto questo occorre dare risposte. Non capire ciò rimane penalizzante per questa Regione. Migliorare la sanità in Calabria è un dovere di tutti quelli che oggi hanno responsabilità istituzionali, e chi ha idee da mettere in campo, lo faccia.

Ma evitiamo contrapposizioni dannose per i cittadini, tutti. Se faremo ciò, ci sarà modo e tempo per avviare una discussione approfondita su come valorizzare l’esistente e creare nuove opportunità, quale può essere quella di una cittadella sanitaria presso l’Unical di Cosenza, con il nuovo Ospedale e la Facoltà di Medicina concentrate in un unico sito, facilmente accessibile.

Non fare ciò significa condannare anche le future generazioni all’emigrazione sanitaria, costringere i nostri medici a trovare spazio lontano dalla nostra terra, perdere le opportunità di lavoro che una maggiore attenzione sulla ricerca creerebbe.

Come Federazione Riformista siamo determinati a portare avanti le nostre idee che nulla hanno di campanilistico. La nostra azione dovrà essere da stimolo anche all’attuale maggioranza che guida Rende, balbettante su questo come su altro e incapace di rendersi protagonista di questa importante opportunità per l’intera Regione. Lasciamo i derby alle squadre di calcio locali, sperando che non vi siano infortuni.

Federazione Riformista

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *