Politica

Dubbi sulla trasparenza del DPCM: il Comune di Morano accede agli atti della presidenza del consiglio dei ministri con i legali Dario Sammarro e Renato Rolli.

Il DPCM del 3 Novembre e l’ordinanza ad esso correlata del 4 Novembre del Ministero della Salute non sono passati sott’occhio in Calabria agli enti esponenziali di governo. Nemmeno ai migliori tecnici della materia.

Il Comune di Morano Calabro ha deciso di affidarsi agli esperti della materia, Prof. Renato Rolli ed Avv. Dario Sammarro, per sciogliere i nodi sulla segretezza di alcuni atti: nel caso specifico verbali preposti alle motivazioni del DPCM e delle Ordinanza predetta.

Il Comune propone in queste ore istanza di accesso ai verbali n. 122 e 123 del Comitato tecnico-scientifico di cui all’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile 3 Febbraio 2020, n. 639 ; nonché del verbale del 4 Novembre della Cabina di regia di cui al decreto del Ministero della salute del 29 Maggio 2020. L’amministrazione  si riserva di scegliere ulteriori opzioni per la continuazione della vicenda.

Ci si interroga perché tali atti non siano stati resi noti sui siti istituzionali delle amministrazioni procedenti. Le regole della trasparenza ed i principi della motivazione , nonché della correttezza dell’istruttoria preposta all’adozione atto amministrativo, sembrano essere messi seriamente a repentaglio . L’operato del Governo non pare chiaro e scevro da lacune procedurali.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Politica

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *