Politica Estera

Draghi versus Erdogan: Ankara convoca l’ambasciatore italiano

Oggi, durante una conferenza stampa a Palazzo Chigi, il Presidente del Consiglio italiano Mario Draghi, ha definito Erdogan un “dittatore” mentre rispondeva alla domanda di un giornalista sulla questione c.d. sofagate. Alla sollecitazione del giornalista sulla decisione di Ankara di non far trovare una sedia alla Presidente della Commissione Europea, Ursula Von Der Leyen, Draghi ha commentato: “Non condivido assolutamente il comportamento di Erdogan, credo non sia stato appropriato. Mi è dispiaciuto moltissimo per l’umiliazione che von der Leyen ha dovuto subire. La considerazione da fare è che con questi dittatori, di cui però si ha bisogno per collaborare, o meglio per cooperare, uno deve essere franco nell’esprimere la diversità di vedute, di comportamenti, di visioni. E bisogna essere pronti a cooperare per assicurare gli interessi del proprio paese”. La Turchia e l’Italia sono formalmente alleati, di fatto entrambi fanno parte della Nato. Erdogan ha convocato in serata l’ambasciatore italiano, Massimo Gaiani, di stanza ad Ankara. Il ministro degli Esteri turco ha affermato: “Condanniamo con forza le affermazioni senza controllo del primo ministro italiano nominato Mario Draghi sul nostro Presidente eletto”.

 

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *