Bars and restaurants closed on the last day before the new measures against the Coronavirus Covid-19 pandemic come into force, in the centre of Rome, Italy, 14 March 2021. Most of Italy will be a COVID-19 red zone next week, due to a sharp rise in contagion. ANSA/FABIO FRUSTACI
Politica

Covid, Filiera Italia: ristoranti aperti recuperano 15% ricavi

“Consentire la riapertura dei ristoranti a pranzo e cena per chi ha spazio esterno consente di recuperare circa il 15% del totale del fatturato di settore con grandi differenze da regione a regione”. Lo afferma in una nota Luigi Scordamaglia, consigliere delegato di Filiera Italia, sulle nuove regole previste per il 26 aprile.

I posti all’aperto dei ristoratori, infatti, sono molti meno rispetto alla totalità delle sedute già adattate alle norme vigenti. E prosegue ancora Scordamaglia “applicando norme anche più stringenti – relative ad esempio alla prenotazione elettronica e alla registrazione dei clienti con eventuale incrocio con dati fiscali – si anticipi appena possibile l’apertura anche al chiuso per i soli locali con servizio al tavolo“. Per questa ulteriore apertura, secondo Filiera Italia, potrebbe essere utile dare seguito a quanto suggerito dal Cts in merito ad un distinguo tra bar, che non possono assicurare misure così restrittive anti-assembramento, e ristoranti. “Siamo convinti – conclude il consigliere delegato – che, non appena la campagna vaccinale sarà consolidata, richiedere il pass vaccinale per l’ingresso nei bar e ristoranti sarà più efficace di qualunque obbligo nello spingere gli indecisi a vaccinarsi“.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Politica

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *