Con Sandro, l’esperienza a servizio dell’innovazione
PoliticaPolitica Locale

Con Sandro, l’esperienza a servizio dell’innovazione

“Con Sandro molti giovani hanno parlato di nuovo appassionatamente di politica”

Sono stati veramente tantissimi  i ragazzi che si sono impegnati , sostenendo e partecipando attivamente  per la realizzazione del progetto politico di Sandro Principe; e non parlo solo dei numerosi  e giovani canditati che hanno ottenuto tutti un risultato incredibile,  ma parlo di un progetto di rinnovamento credibile, che ha saputo creare partecipazione e aggregazione coinvolgendo ed amalgamando diverse generazioni, sviluppando un confronto politico che ha risvegliato la passione per tematiche che alcuni definiscono passate, incapaci forse di cogliere l’enorme attualità del socialismo e del riformismo. Con Sandro molti giovani si sono innamorati della politica, fiduciosi che anche a queste latitudini si possano realizzare grandi cose.

Con Sandro molti giovani hanno parlato di nuovo appassionatamente di politica, hanno creduto che un cambiamento sia possibile, se realizzato attraverso un progetto di città che sappia valorizzarla e non deturparla, rendendola una periferia abbandonata,  lontana dalla città modello che era sempre stata; fiduciosi e convinti che si possa nuovamente rivendicare centralità e autonomia politica, perché oggi più che mai la città ha bisogno di una persona che possa amarla liberamente, senza  condizionamenti esterni, senza dover accontentare qualche “amico” di Cosenza o di Catanzaro,di una persona convinta che i cittadini rendesi abbiano  tutte le potenzialità necessarie per amministrare autonomamente , con cura e devozione, la propria città.

In moltissimi credono che con Sandro la politica non si limiti a qualche pacchiana “presentazione” o a qualche ridicolo protocollo d’intesa, perché grazie a lui hanno capito che nella politica si può credere ancora, o perlomeno a quel modo di fare politica, che vuole esprime un valore autentico,  più ampio,  che parla  di contenuti e progetti, di visioni che vogliono restituire merito e dignità a tutti i cittadini. Tanti ragazzi hanno parlato di nuovo di socialismo e riformismo, addentrandosi e sviluppando  un confronto politico generazionale che ha l’ambizione di tutelare e ottimizzare il patrimonio culturale producendo benessere e sviluppo.

Con Sandro molti giovani si sono esposti  in prima persona e da autori consapevoli della propria libertà, da firmatari del  proprio destino,  hanno espresso  le loro idee e il loro amore per la città, ottenendo tutti un fantastico risultato,  smentendo le previsioni e le maldicenze, di quei rancorosi che oggi, restano solo con un pugno di mosche in mano.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Politica

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *