Cavaliere (Rende In Azione): "la città di Rende è in declino, bisogna guardare al futuro"
Politica Locale

Cavaliere (Rende In Azione): “la città di Rende è in declino, bisogna guardare al futuro”

Nella scorsa settimana Rende In Azione, l’appendice rendese del movimento politico fondato da Carlo Calenda, ha intrapreso un’importante processo di riorganizzazione, che vede il giovane Francesco Cavaliere alla guida del movimento.

Gli obiettivi del neo referente locale Cavaliere sono subito chiari: Rende è stata per anni il centro culturale, economico e sociale della Calabria, nel decennio appena trascorso, purtroppo, quel protagonismo è andato perduto e anche alla luce dell’importante crisi economica e sanitaria provocata dal Covid, l’arretramento della Città non accenna ad arrestarsi”, afferma Cavaliere, che continua “il giudizio sull’amministrazione Manna, da parte nostra, non può che essere negativo, a causa della superficiale gestione con cui da quasi 7 anni viene guidata la città, attraverso una visione che guarda più agli interessi particolari che a quello generale della collettività. Per queste ragioni, pur non avendo, per il momento, nostri rappresentanti all’interno del Consiglio Comunale, ci poniamo in opposizione all’attuale amministrazione, un’opposizione che mai sarà ideologica e urlata, ma costruttiva e responsabile, non sfocerà mai in personalismi fini a se stessi e ricerca del nemico a tutti costi.

Il referente locale di Rende In Azione Francesco Cavaliere

La nostra comunità e tutto il Paese sta vivendo un difficile momento, le persone chiedono alla Politica responsabilità e decisioni chiare e risolutive. Sono tante le criticità che attanagliano la Città: una gestione differenziata dei rifiuti costosa per i cittadini e per nulla efficace ed efficiente, la carenza totale di manutenzione stradale e decoro urbano, l’annosa questione del centro storico sempre più abbandonato a se stesso, la crisi del commercio cittadino, un rapporto poco sinergico e virtuoso con l’Unical, purtroppo Rende rimane una città con l’Università ma non è mai diventata una vera e proprio città universitaria ecc.


“La nostra comunità, nonostante il declino degli ultimi anni, ha gli anticorpi per rialzarsi e andare avanti, al suo interno ci sono forze civiche e politiche, singole personalità, professionisti e cittadini capaci di ridare slancio alla Città. 

Noi di Rende in Azione faremo la nostra parte, puntando alla valorizzazione del merito e la tutela dei bisogni, apriremo le nostre porte a chiunque sia desideroso di fornire un contributo disinteressato per il rilancio di Rende e collaboreremo concretamente con quelle forze politiche e civiche che avranno il coraggio di guardare in avanti per riprogettare il futuro di Rende nei prossimi decenni.

Conclude Francesco Cavaliere, referente locale di Rende In Azione.

 

 

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *