3 min di lettura

“Ho il dovere di promuovere e sostenere questa vostra sensibilità di esperti, di insegnanti e di studenti, a tutela dell’ambiente e dell’ecologia, nella difesa della bellezza degli elementi naturali, nella valorizzazione dei comportamenti e delle condotte che rispettano l’ambiente; per questo metteremo a disposizione dei nostri studenti, dei nostri figli, dei nostri insegnanti, le aree protette. La Calabria sarà un’immensa area protetta!” Con queste parole, l’assessore all’ambiente della Regione Calabria, il colonnello Sergio De Caprio, a tutti noto come Capitano Ultimo, esordisce durante la sua partecipazione alla celebrazione della Giornata Mondiale dell’Ambiente organizzata dall’IIS Cariati in modalità webinar.

Il suo messaggio d’intenti generale è stato incentrato sui concetti di cultura ecologica e tutela dell’ambiente, valori principali attorno ai quali sviluppare le economie, le coscienze e il livello di legalità delle comunità. A tal proposito, dice, vorrà avere con tutte le scuole della Calabria un dibattito permanente. Interviene, poi, rispondendo agli alunni, anche sull’annosa questione della gestione dei rifiuti che affligge la nostra Regione. Sostiene:”Per quanto riguarda i rifiuti, in Italia abbiamo velocità diverse nelle diverse comunità. Noi non siamo gli ultimi in Europa, abbiamo una coscienza sviluppata nella direzione del riciclo dei rifiuti, avanzata, e abbiamo grandi tecnologie. Noi, come Calabria, stiamo lavorando molto per rivedere il Piano di Gestione dei Rifiuti, per trovare delle tecnologie adeguate che ci consentano di realizzare un’economia circolare che miri alla discarica zero; il rifiuto è e dovrà essere valorizzato! Vogliamo adeguarci agli standard europei, certamente utilizzeremo le migliori tecnologie per arrivare alla discarica zero, ad una raccolta differenziata spinta ai massimi livelli possibili, con l’impegno di moltissimi Comuni della Calabria, per ottenere quello che la Calabria vuole e deve essere: una grande riserva, la più bella terra d’Europa!”. Pertanto, afferma di voler collaborare con tutti i sindaci dei 404 Comuni della Calabria per stabilire con loro gli obiettivi da raggiungere, ma soprattutto affinché l’illegalità venga denunciata e contrastata, eliminata dalla cultura della nostra bellissima terra, ricordando che le istituzioni principali sono: le famiglie, le scuole, i cittadini, i sindaci.

Conclude, rivolgendosi sempre agli studenti, suoi interlocutori privilegiati, dicendo: “Insieme, non potremo essere sopraffatti da niente, ognuno dà il talento che ha nella mente, nelle mani, nel cuore e, insieme, continueremo il cammino dei Padri Costituenti, dei nostri nonni, che hanno creato un Paese dalle rovine e da queste rovine hanno costruito un mondo migliore. Voi studenti siete la nostra migliore risorsa, siete un esercito e con questo esercito, non possiamo perdere!”

Soddisfatta la Dirigente Scolastica Sara Giulia Aiello per l’entusiasmo manifestato dai ragazzi dei vari plessi dell’IIS che hanno potuto confrontarsi su una tematica così importante e direttamente con l’assessore all’ambiente, attuale interprete della volontà politica regionale. Vincente anche la scelta di organizzare la diretta facebook dell’evento, predisposta proprio per far fruire l’interessante manifestazione a tutto il territorio. “Mai, come in questo periodo storico, è stato importante festeggiare la Giornata Mondiale dell’Ambiente: tante entità nel mondo hanno messo in campo azioni concrete con tanti spikers, con tanti addetti ai lavori, con rappresentanti della società civile, delle Università, delle istituzioni, per fare il punto su come è messo il pianeta, dove sta andando il pianeta, un pianeta che non ci appartiene, che è sempre di chi verrà dopo di noi” sostiene la professoressa Daniela Mancini, organizzatrice e referente della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2020.

“Importante è garantire ai nostri giovani il diritto fondamentale di sognare un Futuro in un mondo sano; come istituzione abbiamo il dovere di promuovere la cultura ambientale, di far sentire la nostra voce come mondo della scuola che cerca d’infondere nei giovani i valori e le intenzioni positive che essi possono applicare nelle loro scelte quotidiane”, questo il messaggio conclusivo che la dirigente Aiello ha voluto trasmettere a tutti i partecipanti.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi un commento!
Per favore inserisci qua il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.