Calabria2021: La deriva PD calabrese, da partito di massa a “lobby massonica”
Politica Locale

Calabria2021: La deriva PD calabrese, da partito di massa a “lobby massonica”

Il Partito Democratico calabrese, è senz’alcun dubbio la peggiore organizzazione partitica mai esistita, definirlo ancora partito è una forzatura eccesiva considerando le dinamiche che ne hanno definito l’ingloriosa storia.

Quando l’illuminato Boccia è sceso in Calabria, aveva già le idee molto chiare. Essendo anche lui un affermato “Tagliapietra”, ha parlato con i suoi “confratelli” che gli hanno indicato due nomi: Enza Bruno Bossio e Nicola Adamo. Ebbene si dopo una secolare carriera da imprenditori della politica, che ha permesso alla blasonata coppia di creare un patrimonio duraturo e consolidato, dopo aver lucrato su ogni risorsa di questa terra, manipolando e monitorando ogni soggetto politico che si addentrava nelle dinamiche del potere, dopo non aver fatto nulla in cinquant’anni di disonorata carriera politica, secondo l’illuminato Boccia il rinnovamento e la valorizzazione dei giovani deve necessariamente passare da questi pseudocomunisti.

Effettivamente la novità assoluta, segno tangibile del rinnovamento è la candidatura di Enza Bruno Bossio, come capofila del PD; un volto nuovo, limpido ma soprattutto pulito, che nella sua legislatura da deputato ha fatto tanto per la Calabria, anche se non rammento cosa forse Boccia lo saprà; di certo la candidatura della Bruno Bossio è un segno tangibile della continuità amministrativa che nella macabra alternanza tra destra e sinistra, ha lentamente deturpato e dissanguato la Calabria.

Ma come mai la deputata Enza Bruno Bossio, ha deciso fare retromarcia nella sua sensazionale carriera politica candidandosi come consigliere regionale?

Spirito di sacrificio? Amore per la propria terra? Motivazioni plausibili per chi suole girovagare con due fette di prosciutto sugli occhi, ma la verità si cela dietro l’unica cosa che conta realmente, il denaro. Per la Calabria sono previsti finanziamenti fino a 15 miliardi, ed è chiaro che coloro che si dilettano da sempre nello sciacallaggio politico, non possono lasciarsi scappare una somma cosi consistente, anche arrivando secondi, tanto lo sanno tutti che con il buon Robertino Occhiuto sono culo e camicia; in altre parole “o Franza o Spagna, purché se magna”.

LETTERA FIRMATA

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *