Calabria nel caos: La faccia da culo dei nostri politici. Mi raccomando votateli!
Politica Locale

Calabria nel caos: La faccia da culo dei nostri politici. Mi raccomando votateli!

Corruzione e malaffare regnano in ogni settore della vita dei calabresi, la zona grigia è piena di ibridi pronti ad inginocchiarsi dinanzi la corruttibilità del sistema, alcuni sono diventati dei veri propri magnati del malaffare, ma per la normale omertà dei calabresi, costoro in consiglio fanno pure la “parte”, aizzandosi con sfacciataggine e arroganza.

Come se ci fossimo dimenticati, così d’un tratto come per magia l’inettitudine e inadeguatezza della classe politica che ha governato negli ultimi trent’anni la Calabria. Tutti nessuno escluso, partendo da Destra passando dal Centro, fino ad arrivare alla sinistra più radicale, tanto con il trasformismo dilagante li possiamo trovare un po’ ovunque; tutti collusi, tutti colpevoli del tremendo declino che sta colpendo inesorabilmente la nostra amata terra, dove la Sanità è al collasso e la gente non sa più dove e come curarsi.

Si sono svegliati i nostri Politici, almeno fanno finta di esserlo, tutti pronti a denunciare a distribuire somme lezioni di gestione amministrativa, come se prima dell’arrivo del Coronavirus non conoscessero la terribile situazione calabrese, forse abitavano o esercitavano le loro funzioni in Lapponia.

Tutti responsabili, Deputati e Senatori, consiglieri regionali, sindaci, purtroppo non si salva nessuno, tutti pronti a gridare allo scandalo, quando l’unica cosa scandalosa è la loro completa inefficienza nel curarsi della terra che li ha legittimati, che li stipendia profumatamente, che li ha fatti arricchire a discapito della povera gente, degli ultimi e di veramente necessita di aiuto per sopravvivere.

Tutti però con un segno inconfondibile, riconoscibile in ognuno di loro: La faccia da culo; e la vostra falsa indignazione non servirà di certo a mascherala.

Siete tutti colpevoli.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *