1 min di lettura
di Luigi De Magistris
Basta devastazione del paesaggio e basta opere inutili e dannose. No al parco eolico nei vigneti di Cirò! No a pale alte duecento metri che distruggono il paesaggio in violazione dell’articolo 9 della Costituzione. Un attentato a migliaia di ettari di vigneto che rappresentano la potenza agricola e ambientale della Calabria. Se non fosse stato per la protesta dei viticoltori del cirotano istituzioni e politica avrebbero dato il via libera definitiva allo scempio già autorizzato. Ora, in campagna elettorale, gli stessi partiti che hanno autorizzato questo scempio fanno vedere che sono contrari. Non fidatevi. Sono quelli che hanno venduto la terra per interessi. La terra è nostra, dei contadini, dei produttori, dei coltivatori, del popolo.
Quando sarò Presidente, la Calabria non sarà più terra di colonizzatori che in combutta con la politica locale vendono terra e futuro. Il crotonese è stato devastato da multinazionali, mala politica, criminalità organizzata che hanno devastato natura, territorio e lavoro. È finita per voi, il tempo delle vostre politiche vergognose è cessato. Ora il potere passa ai territori ed al popolo che saranno protagonisti e non più sudditi.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi un commento!
Per favore inserisci qua il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.