Calabria 2021: “Uomini, mezzi uomini, ominicchi, e Carlo Tansi…”
fonte: strettoweb
Politica Locale

Calabria 2021: “Uomini, mezzi uomini, ominicchi, e Carlo Tansi…”

“Uomini, mezzi uomini, ominicchi, piglianculo e Carlo Tansi…” ovviamente questa non è la celeberrima frase del libro di Leonardo Sciascia il giorno della civetta, ma calza a pennello per descrivere la mortificante situazione che sta vivendo il “povero” Carlo Tansi sbertucciato dai suoi alleati con appellativi di qualsivoglia genere.

Il primo epiteto, cinico e realistico, è di certo quella regalatogli gratuitamente dal “capo di tutta la baracca” della coalizione guidata dal Pd, la deputata Enza Bruno Bossio, che lo definisce inutile, evidenziandone, tra l’altro,  l’inutilità non solo in termini elettorali.

Il secondo “suttamussu” gli arriva da un altro veterano del Pd, il guccioniano Mazzuca che in veste mourinhiana ribadisce al povero Tansi  che lui ha “zero titoli per fare il moralista” asserendo che lui non ha alcuno peso decisionale del partito e si deve attenere al suo ruolo. L’arringa di Mazzuca continua ma la sostanza è quella; in altre parole il “povero” Carlo Tansi, l’uomo che più di tutti aveva criticato il sistema del partito della torta, si ritrova non solo a mangiare anche lui in quello stesso succulento dolce, ma viene anche “bullizzato” dai suoi compagni di avventura che lo richiamano all’ordine.

 Caro Carlo, sei sceso dal TanDem, per oscure ragioni che solo tu comprendi (prova a domandarti il perché), e ora ti ritrovi sotto schiaffo da Nicola Adamo e i suoi fedelissimi, lo sai come si dice..

Chi lascia la strada vecchia per la nuova, sa quello che lascia ma non sa quello che trova…. Oh perdonatemi.. tu lo sapevi benissimo

 

Lettera Firmata

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *